Il Photo Editor

Per un fotografo il referente prediletto in una redazione è il Photo Editor. Una figura che ha il compito di “vestire” il giornale di immagini scegliendo tra le migliaia che vengono presentate alla sua attenzione da fotografi di tutto il mondo.
Il Photo Editor deve possedere una solida cultura fotografica e sviluppare una strutturata rete di contatti per essere in grado di coinvolgere il fotografo adatto nel caso di produzioni realizzate direttamente dalla testata.
La sensibilità e la capacità di valutare non solo l’aspetto fotografico, ma anche quello informativo di un servizio fa del Photo Editor una figura complessa senza la quale non esisterebbe il ponte che lega la fotografia all’informazione.

Irene Opezzo è photo editor al quotidiano La Stampa dal 2010, dove si occupa di produzione e ricerca fotografica.
Si laurea in Design al Politecnico di Milano e studia fotografia e photo editing alla Bauer. Dopo aver lavorato come fotografa e assistente a Milano, Berlino e Bruxelles, prosegue il suo percorso da photo editor e lavora dal 2008 per il femminile Look e a Vogue Italia con Alessia Glaviano dedicandosi ai canali web di attualità, arte fotografia.
Dal 2010 si trasferisce a Torino per lavorare a La Stampa diretta da Mario Calabresi. Per il quotidiano pubblica regolarmente racconti fotografici di attualità commissionando reportage in Italia e all’estero. Nel 2015 vive 6 mesi a Los Angeles dove lavora come Photo Editor di Vice News. E’ lettrice di portfolio per festival come Photolux (Lucca) e Cortona On The Move.